Novara, li 18.08.1999
prot.21/99

                                                                                                           Al sig. Sindaco di Novara
                                                                                                           avv. Giovanni Correnti

                                                                                                 e p.c. ai Capigruppo consiliari
                                                                                                           al Presidente del 
                                                                                                           Consiglio Comunale
 
                                                                                                           al Difensore Civico

                                                                                                 e p.c. Stampa locale

OGGETTO : chiarimenti in merito alla delibera di Giunta n.353 del 07/04/99
                    (rif. delibere n.1347 del 08/10/97 e n. 1384 del 30/12/98)

 

 

Egr. sig. Sindaco,

Dalla lettura della delibera in oggetto inerente la " acquisizione numerica di mappe del Catasto terreni" che dispone l’incarico alla soc. A.T.I, ad integrazione di quello precedentemente conferito per l’attività di liquidazione ed accertamento dei tributi comunali, rileviamo, con un semplice calcolo, che l’onere della nuova operazione si aggira, IVA compresa, sui 10 (dieci) miliardi nell’arco di tempo di tre anni. Rileviamo altresì che il costo previsto per ciascuna unità immobiliare urbana rilevata è di lire 70.000 + IVA oltre ad un aggio aggiuntivo del 16% sul secondo e terzo anno.

Dal momento che questa delibera è stata giustificata con" ragioni di opportunità ed economicità mancando di ulteriori disponibilità finanziarie adeguate per una separata gara di affidamento in appalto", e poiché si tratta di lavoro avente importo decisamente e di gran lunga superiore a quello di cui si è voluto considerarlo appendice, si chiede di conoscere le motivazioni che hanno indotto a non ritenere opportuna una delibera di Consiglio Comunale. .

Inoltre, sempre per soddisfare esigenze di trasparenza e di efficienza, si vorrebbero conoscere i rapporti di subincarico che si sono instaurati sulla attività in oggetto: siamo al

corrente che la ditta CARTEC di Rimini ha dato incarico a Geometri Liberi Professionisti di Novara "per l’accertamento della corrispondenza con lo stato di fatto delle unità immobiliari già censite al Catasto", dietro compenso di lire 4.000 per unità immobiliare.

In presenza di una differenza tra lire 70.000 e lire 4.000 per ciascuna unità immobiliare, con una evidenza di almeno due intermediazioni nell’esecuzione dei lavori, si gradirebbe conoscere in modo più approfondito di quanto compaia nel testo della delibera, le argomentazioni che hanno condotto ad una assegnazione senza gara di appalto e senza limitazione di sub-incarichi.

E’ ovvio infatti, che ogni sub-incarico configura oggettivamente un onere aggiuntivo,per il Committente primario Ente Pubblico, nel raggiungimento dello stesso obiettivo.

Restiamo in fiduciosa attesa di leggere i chiarimenti richiesti e frattanto porgiamo distinti saluti.

 

ASTREA
il Presidente
Terenzio Giustetto

 

All: estratto dal verbale delle deliberazioni della giunta comunale.

 

Con l’occasione ASTREA si permette di ricordare che per tutti gli argomenti di pubblico interesse, ivi inclusi quelli sopra citati (e la presente lettera), l’intera documentazione e le spiegazioni indispensabili sono visibili a tutti i Cittadini nelle pagine del nostro sito Internet www.astrea.it

ritorna alla home page di ASTREA