prot. 34/00

Novara 25/03/00

Al Presidente della Consulta Comunale per l’Ambiente
Assessore Mauro Bolzoni
Comune di NOVARA

e, per conoscenza:

Ai Sigg. Componenti Della Consulta Comunale Per l’Ambiente
Loro sedi

Al Responsabile Servizio di Igiene e Sanità Pubblica
A.S.L. 13
Via dei Mille, 2
28100 NOVARA

T I M SPA
Via Sestriere, 130/B
10098 RIVOLI (TO)

W I N D SPA
Direzione Nord Ovest
V.le Edison, 18
20099-SESTO SAN GIOVANNI (MI)

OMNITEL PRONTO ITALIA SPA
Via Toscana, 9
10099 S.MAURO TORINESE (TO)

Ai Sigg. Presidenti dei Consigli Circoscrizionali
Loro sedi

Alla Federconsumatori
Via Mameli, 7/b
28100 NOVARA

All’Associazione Consumatori Utenti A.C.U.
Via P. Custodi, 37
28100 NOVARA

All’ADI CONSUM
Via dei Caccia, 7
28100 NOVARA

All’Unione Tutela Consumatori U.T.C.
L.go Don Minzoni 8
28100 NOVARA

Ai Rappresentanti dei Comitati cittadini:
loro sedi

 

Egr. Assessore,

in esito alla riunione della Conferenza Consultiva Comunale C3 del 13 corr. Alla quale su Suo invito abbiamo partecipato, desideriamo in primo luogo ringraziare per la convocazione che fa seguito all’attenzione prestata alle nostre sensibilità sugli argomenti in esame.
La presentazione dello stato di fatto attuale della applicazione del Regolamento Comunale per l’installazione degli impianti di telecomunicazione per telefonia cellulare ci ha consentito:

a) di conoscere la situazione attuale dei siti e rilevare che la mappatura delle emissioni su tutto il territorio cittadino comprenderà in allora la verifica (controllo) di conformità per quanto attinente le emissioni degli impianti esistenti,

b) di appurare che gli impianti "approvati" sono conformi alle prescrizioni per accertamento quanto agli elementi diversi dalle emissioni, per dichiarazione sostenuta da perizia asseverata, prodotta da chi ha eseguito l’installazione, quanto alle emissioni stesse,

c) di rilevare che gli impianti "in fase di controllo" sono appunto in attesa di quanto previsto al punto precedente, dato il loro stato progettuale

d) di prendere atto che per i controlli successivi alla messa in esercizio di nuovi impianti, o di verifica di quelli in esercizio con la prevista periodicità, provvederà l’A.R.P.A. con ovviamente specialisti propri o professionisti esterni iscritti agli albi di competenza

e) che le verifiche non saranno cartolarie, cioè volte a verificare i documenti di perizia proposti dagli installatori, ma saranno eseguite con vacazioni in loco e con i relativi accertamenti strumentali necessari,

f) di condividere la richiesta del Comitato Cittadini di giungere al più presto alla redazione ed emissione del Regolamento Comunale per le antenne di emittenti radio e televisioni private, nell’ottica di non dimenticare questa fonte di inquinamento da emissioni elettromagnetiche ben maggiori di quelle da telefonia cellulare,

g) di prendere atto della decisione di incaricare le Concessionarie per la stesura della mappa dei valori delle emissioni elettromagnetiche nella città di Novara,

h) di rilevare infine con soddisfazione l’attenzione dell’Assessorato per l’informazione al Cittadino e l’ascolto delle richieste, così come la dichiarata disponibilità dei Concessionari, sia pure temperata dalla obiettiva complessità dei contrasti tra i fattori in gioco.

 

Come ultima notazione desideriamo confermare che, fermo restando l’impegno per il rispetto delle regole stabilite dal regolamento, in presenza di situazioni di assoluta eccezione, pensiamo a minime deroghe in fatto di distanze (massimo 5%), ma assolutamente MAI con riferimento a valori di emissione o direzionali.

 

Ci è gradita l’occasione per un cordiale saluto..

 

il Presidente
Piersaverio Ar

  torna alla home page di ASTREA