Nomina

del difensore civico

Lo Statuto del Comune di Novara ha previsto l'istituzione dello figura del "Difensore Civico", il quale dovrà svolgere un ruolo di garante della imparzialità e del buon andamento dell'Amministrazione e di tutela degli interessi dei cittadini, che possono direttamente richiedere il suo intervento.

Ai sensi dell'art. 85 dello Statuto del Comune il difensore civico, che dura in carica quattro anni, è scelto mediante sorteggio tra una rosa di candidati formata dal Consiglio Comunale.

Le proposte al Consiglio Comunale possono essere avanzate dai singoli cittadini o dagli organismi di partecipazione, e devono essere accompagnate ciascuno da un curriculum del candidato attestante i requisiti previsti dall'art. 86 dello Statuto, il quale stabilisce quanto segue:

1) Il Difensore Civico deve essere scelto fra i residenti nel Comune di Novara, che diano la massima garanzia di indipendenza, obiettività, competenza giuridico- amministrativa.

 

Non può essere Difensore Civico:

a) chi sia membro del Parlamento, o Consigliere regionale, provinciale o comunale;

b) chi sia competente della Commissione di Controllo sugli atti dell'Amministrazione Regionale, o del Comitato Regionale di Controllo;

c) chi sia dipendente del Comune o di Aziende speciali, o Consorzi, o Società a partecipazione comunale;

e) chi abbia in corso per conto del Comune o di Aziende speciali, o Consorzi, o Società a partecipazione comunale, incarichi professionali, o di collaborazione o di consulenza di qualsiasi genere.

2) L'incarico di Difensore Civico è incompatibile con ogni altra carica elettiva pubblica.

Dovendo procedere alla nomina del Difensore Civico, i cittadini e gli organismi di partecipazione interessati, possono presentare alla Segreteria Generale Comunale, nelle ore di ufficio, eventuali proposte di candidature di persone aventi i suddetti requisiti entro il 21 dicembre 1994.

Le proposte di candidature debbono essere accompagnate da un "curricufum" del candidato, attestante il possesso dei requisiti prima indicati, e dalla dichiarazione sottoscritta dallo stesso di accettazione della carica in caso di nomina.


I candidati in lizza sono stati i seguenti:
Giovanni Merella, Pierangelo Marcalli, Antonio Vercesi, Marina Perovich, Luigi Martinoli, Roberto Brino, Elio Nardilli, Massimo Giordano.

torna alla home page di ASTREA