Concorso per il decennale di ASTREA
le contestazioni ricevute

 

Non saremmo una associazione che opera per la ricerca della  trasparenza se non la applicassimo anche e soprattutto a riguardo dei nostri atti. ASTREA non ha alcun documento segregato e pertanto ci sentiamo in dovere di rendere pubblica ogni contestazione inerente il concorso per il nostre decennale.

La prima contestazione, giuntaci tramite la cortesia del dott. Quaglia della redazione di Novara del quotidiano "La Stampa", é stata effettuata dalla madre di una concorrente non vincitrice dei premi messi in palio. Pubblichiamo la lettera inviataci via fax dal giornale alle ore 11,26 di sabato 13 (la stessa mattina della pubblicazione sul giornale della avvenuta premiazione), e la tempestiva risposta a firma del nostro presidente . Se giungeranno altre contestazioni procederemo alla loro sollecita pubblicazione sul sito.

 

 

 

Novara 13/04/2002

Spett.le
Redazione di Novara de “La Stampa”, alla c.a. dell’egr. dott. Quaglia
c.so della Vittoria, 7
28100 Novara

Egr. Sig. Direttore,

ringraziamo per averci segnalato la lettera della gentile signorina Elisabetta Fiocchi consentendo così di fugare immediatamente ogni dubbio di possibili errori occorsi nella definizione della graduatoria finale del concorso del Decennale di Astrea.
Proprio per garantire, nell’interesse dei partecipanti, “quel controllo democratico che tanto auspicano gli associati di Astrea”a cui giustamente fa riferimento la concorrente, Astrea ha delegato in primo luogo ad un Notaio la certificazione della consegna degli elaborati, con le modalità previste nel bando, e,quindi, ad una commissione esaminatrice avente componenti qualificati, quali il Provveditore agli Studi ed il Difensore Civico, la determinazione del merito.
La Commissione ha prodotto la graduatoria in base alla quale sono stati definiti i concorrenti delle prime tre posizioni ai quali- come da bando - era prevista l’assegnazione di un premio.
Ma nessuna azione umana può aprioristicamente considerarsi esente da sviste od errori. Con la prevista documentazione esistente e prodotta, ( e controllabile in qualunque momento ) è stato perciò semplice verificare che, per quanto inopinabilmente, due concorrenti hanno usato lo stesso motto identificativo dell’elaborato, classificandosi rispettivamente alla prima ed alla quarta posizione di graduatoria. Ogni possibile equivoco di collegamento tra elaborato e nome del concorrente era reso impossibile dalla numerazione apposta dalla commissione, in sede di esame, alle buste abbinate, prima dell’apertura delle stesse.
Pertanto si conferma, fuor di possibile dubbio e sempre come da bando, la classificazione che ha visto convocati, per la consegna dei premi:
Il Sig. Alberto Jodice, Liceo Classico “Carlo Alberto”, a cui lo Sponsor “Gioielli Monelli “ ha consegnato il primo premio del valore di lire 1.000.000
Il Sig Michele Carrieri,Liceo Scientifico “A. Antonelli”, a cui lo Sponsor “Besozzi s.r.l.” ha consegnato il secondo premio del valore di lire 500.000
Il Sig. Matteo Vecchio, Liceo Classico “Carlo Alberto”, a cui lo Sponsor “Piantanida sport” ha consegnato il terzo premio del valore di lire 250.000.
Astrea si riserva di esprimere un riconoscimento della loro partecipazione ai classificati fino alla sesta posizione
Speriamo di aver soddisfatto la giusta richiesta della sig.na Fiocchi e, comunque, ricordiamo che tutta la corrispondenza di Astrea può essere consultata sul sito
www.astrea.it dove già figurano anche gli elaborati premiati.

Con viva cordialità. 

Il Presidente
Piersaverio Ar

 

torna alla home page di ASTREA