l'impianto antincendio dell'autosilo di via Solferino

di Enrico Camaschella

Alle iniziative di Astrea se ne è affiancata una svolta a titolo personale dallo scrivente: essa riguarda la protezione antincendio. Allego tutta la documentazione relativa senza alcun commento al fine di non influenzare il giudizio dei lettori che, sono certo, dopo una attenta lettura avranno elementi sufficienti per farsi una convinzione.

  1. 11/10/96 lettera di denuncia
  2. 27/11/96 sopralluogo dei VVF a seguito della denuncia del 11/10/96
  3. 11/12/96 risposta dei VVF
  4. 14/02/97 comunicazione dei VVF
  5. 03/10/98 seconda lettera di denuncia
  6. 12/10/98 risposta dei VVF

Enrico Camaschella
via Palestro 1
28.100 Novara
Telefono 0321 - 611964
Fax 0321 - 611965
Email enrico.camaschella@.msoft.it   

RACCOMANDATA RR

Novara 11 Ottobre 1996

spett Comando Provinciale VVF
via Generali 19
28100 NOVARA

epc
spett Prefettura di Novara
piazza Matteotti 1
28100 NOVARA

 

OGGETTO: autosilos di via Solferino a Novara

In data odierna nell'utilizzare la struttura in oggetto per parcheggiare la mia autovettura ho avuto modo di notare che un estintore, coperto da polvere vecchia di anni, non era stato verificato dal Dicembre 1994. (mancano pertanto 3 revisioni semestrali)
Trattandosi di struttura ad utilizzo prevalentemente pubblico ho ritenuto opportuno verificare se si trattava di un caso isolato oppure se la mancata revisione riguardava anche gli altri estintori. Ho quindi potuto constatare che tutti gli estintori presenti non vengono verificati dal mese di Dicembre 1994 ed uno dal Giugno 199 (come si può agevolmente rilevare dagli appositi cartellini di collaudo). Inoltre mancano diversi estintori, evidentemente sottratti da ignoti.
Ho inoltre notato che molte plafoniere sono prive delle prescritta copertura e pertanto non risultano più rispettate le condizioni di sicurezza antifolgorazioni. (contatti diretti)
All'ultimo piano è stata asportata la lampada di segnalazione dell'uscita di emergenza. (che un tempo era piena di acqua)
Un idrante è privo di manichetta e la saracinesca di intercettazione dell'impianto antincendio è in luogo accessibile a tutti e pertanto potrebbe essere chiusa bloccando l'intero impianto. (attualmente è aperta)
Infine ho più che fondato sospetto che l'impianto antincendio sia privo di acqua. (ma non avendo autorizzazione alcuna non ho potuto fare una verifica diretta)
A rendere il tutto ancora più pericoloso vi è la certezza che l'impianto dei pulsanti antincendio è scollegato. Infatti uno di essi ha il vetro rotto e conseguentemente il pulsante è in stato di allarme, ciononostante non si ode alcun suono che segnali il pericolo di incendio.
Quanto da me riscontrato è di una gravità tale che mi obbliga, in qualità di cittadino, a comunicarlo alle autorità competenti affinché possano costatare se le mie osservazioni sono prive di fondamento oppure se vi è reale e serio pericolo per l'incolumità pubblica ed in tal caso bloccare l'uso dell'edificio fino al raggiungimento del grado minimo di sicurezza prescritta dalla normativa vigente.

Vi sarò grato se potrete quindi effettuare una verifica e ancor di più se avrete lacortesia di comunicarmi l'esito del sopralluogo.

Naturalmente sono a Vs disposizione per ogni eventuale chiarimento.

 

Distinti saluti. 

Enrico Camaschella

 


vvf1.JPG (129878 byte)

 

sopral.JPG (87033 byte)

vvf3.JPG (87839 byte)


 

Enrico Camaschella
via Palestro 1
28.100 Novara
Telefono 0321 - 611964
Fax 0321 - 611965
Email enrico.camaschella@.msoft.it

 

spettabile
Comando Provinciale VVF
di Novara 

Novara 03/10/98

OGGETTO: impianto antincendio autosilo di via Solferino 

 

Stanotte nell’autosilo di via Solferino ha preso fuoco una macchina ed un Vs mezzo ha dovuto intervenire ben due volte per spegnere definitivamente l’incendio.

Nel riconoscere il Vs tempestivo intervento e la professionalità dei Vs uomini, debbo segnalare - come peraltro già fatto in precedenza - che la rete antincendio ad idranti è tuttora vuota. Tale fatto è stato da me constatato alle ore 7,10 di stamattina alla presenza di testimoni. Trattandosi di un edificio anche a servizio pubblico, la cosa è indubbiamente grave.

Vi invito pertanto ad una tempestiva verifica al fine di prendere i provvedimenti del caso.

Ai sensi di Legge, Vi sarò grato se vorrete cortesemente fornirmi una risposta scritta alla presente nei tempi e nei modi che riterrete opportuni.

 

Distinti saluti.

 

Enrico Camaschella

 


 

vvf2.JPG (166442 byte)

Torna all'inizio