c) - UN’IPOTESI DI ‘SCHEDATURA’ D’ANALISI

In questo paragrafo si ipotizza una specifica modalità operativa per la raccolta strutturata di diversi dati, necessari per effettuare le varie analisi inerenti le fasi di:

Conoscenza storica ed architettonica;
Rilievo e documentazione (della situazione esistente e del processo di degrado);
Scelte progettuali (per ogni livello di intervento).

La ‘campionatura’ proposta si riferisce, a titolo esemplificativo, ad un particolare ambiente di Casa Bossi, identificabile nella ‘Pianta del piano terreno’ di seguito riportata con le coordinate 7E.
La scelta di questo ambiente è determinata da numerosi elementi fra i quali spiccano, da un lato la particolare tipologia che, con un tipica ‘volta antonelliana’ contraddistingue significativamente tale stanza e, dall’altro, la presenza di numerosi ed emblematici particolari tecnici, di finitura, decorativi, ma anche di degrado, vandalici e di uso improprio, che ‘arricchiscono’ la serie di dati.
Il significato di un lavoro di questo tipo assume diversi livelli di valore ed utilizzo, sostanzialmente riassumibili in:

Il rilievo e la documentazione,
con tutti i relativi aspetti conoscitivi, didattici, di catalogazione, operativi per la conservazione ed il recupero, di riproducibilità esecutiva, ecc.;

La predisposizione di ‘supporti’ ideali
per la stesura particolareggiata dei nuovi dati indagati, (ad esempio il preciso posizionamento dei vari ‘tasselli stratigrafici’ realizzati, per una loro lettura contestuale, oppure la restituzione grafica codificata degli esiti delle diverse termografie, ecc.);

La realizzazione di un catalogo di schede
in cui raccogliere e riferire precisamente ogni documento, reperto, testimonianza, scoperta o analisi.

Dell’ambiente considerato vengono ad esempio proposti i seguenti diversi materiali:

1. PIANTA architettonica e PIANTA particolareggiata
Rispettivamente comprendenti: l’impianto murario con proiezione del sistema di volte e l’insieme degli apparati di complemento e finitura.
(v. successiva Elaborazione grafica A3/1, allegata a p.119)

2. SEZIONI e alzati interni
Riguardanti la rappresentazione delle quattro pareti con tutti i relativi dettagli architettonici, tecnici, di finitura e decorativi, presenti.
(v. successiva Elaborazione grafica A3/2, allegata a p.120)

3. SERRAMENTI finestra ‘tipo’ dell’ambiente
Comprendente i prospetti (esterno ed interno), i particolari dei dettagli fondamentali e le sezioni costruttive dei nodi relativi,(orizzontali e verticali).
(v. successive Elaborazioni grafiche A3/3, A3/4, A3/5, A3/6 e A3/7, allegate alle pp.121-125).

I disegni, i rilievi e le elaborazioni grafiche, allegate in formato A3, presentano precisi rimandi alle successive specifiche immagini fotografiche, dopo riportate, che integrano la documentazione di schedatura analitica dell’ambiente considerato.

Sintesi descrittiva dell’ambiente 7E
L’ultima locazione ufficiale dell’ambiente considerato risale al periodo 1980-1986 quando l’Amministrazione Provinciale occupava buona parte del piano terreno dell’immobile, con utilizzo “Centro assistenza-recupero handicappati - USL 51”.
Precedentemente gli stessi locali erano stati occupati dalla sede novarese dei “Centri culturali Russeau”, mentre fino alla morte, avvenuta il 6 settembre 1975, il piano terreno era goduto in usufrutto vita natural durante dalla figlia del Cav. Carlo Bossi, Emma Bossi vedova Aldo Acerbi Bertone.
L’ultimo uso improprio ed irrispettoso dei locali è ancora testimoniato dalle ‘decorazioni’ direttamente realizzate ad esempio sulle porte, da alcune pannellature in compensato di zoccolatura delle pareti, dall’inserimento di impianti di illuminazione.
Successivamente, occupanti abusivi e vandalismi diffusi, hanno contribuito notevolmente ad aggravare la situazione: valga da esempio l’opera di incendio del serramento destro della parete est, che risulta abbondantemente carbonizzato nella parte sinistra dell’infisso inferiore.
La pavimentazione del locale è attualmente in listoni di quercia (rovere) e quasi sicuramente non corrisponde alle definizioni originarie.
La volta, tipicamente antonelliana, essendo strutturalmente comprensiva dell’intera campata e quindi dell’adiacente ambiente ovest, presenta sul tramezzo divisorio una plafonatura in cannicciato che risolve coerentemente la definizione spaziale dell’ambiente. La sua decorazione è molto danneggiata (v. cfr. immagini omologhe successivamente riportate) e manifesta il completo degrado sul fuso di riporto, mentre nella parte centrale affiora un apparato decorativo precedente. Nell’angolo nord-ovest è possibile osservare il particolare sistema di disposizione dei mattoni nell’apparecchiatura della volta.
La muratura non denuncia segni di gravi lesioni o dissesti particolarmente significativi ed allarmanti.
Gli intonaci presentano nelle parti inferiori numerosi danneggiamenti e diffuse efflorescenze con sfarinamenti, anche determinati dalla marcescenza dei pannelli lignei impropriamente applicati.
Una porta con relativo telaio è stata completamente asportata mentre quasi tutti gli altri infissi, ante ed imposte, presentano elementi di degrado.
Significativo ed importante risulta essere il sistema di bocchette per il riscaldamento ad aria calda qui presente insieme al caminetto, che manifesta un restringimento ceramico successivamente applicato ed uno specifico diffusore per l’ambiente adiacente verso nord.
Per il locale in questione sono necessarie indagini specifiche per l’approfondimento dell’arco (decorativo-strutturale) la cui presenza affiora sulla parte ovest, la precisa ricostruzione delle sezioni e dei percorsi delle canne fumarie e la stratigrafia dell’apparato decorativo.

OMISSIS .....................................


Ambiente 7E: FOTO 1 - 2
Confronto fra la decorazione della volta in immagini del febbraio 1980 ed aprile 2001



Ambiente 7E: FOTO 3 - 4 Alzati interni EST e SUD (immagini aprile 2001).



Ambiente 7E: - FOTO 5 - 6 Alzati interni OVEST e NORD (immagini aprile 2001).



Ambiente 7E: - FOTO 7 - 8 Serramento esterno ed interno (immagini aprile 2001).



Ambiente 7E: - FOTO 9 - 10/11 Scuri interni e ferramenta (immagini aprile 2001).



Ambiente 7E: FOTO 12 - 13 Porte delle pareti sud e ovest (immagini aprile 2001).



Ambiente 7E: FOTO 14 - 15 Parete nord, porta e caminetto (immagini aprile 2001).


SOMMARIO