cart_int.gif (5932 byte)

Novara 26/04/99

prot. 10/99

Egr. Sig. Direttore de:

- IL CORRIERE DI NOVARA
- L’ AZIONE
- LA STAMPA
- TRIBUNA NOVARESE

La nostra Associazione , ben lontana dal timore di risultare petulante, vuole con forza richiamare ancora una volta l’attenzione sulla vicenda di Casa Bossi che sta ormai superando i confini della realtÓ.

Qualsiasi Cittadino, approfittando di una giornata di clima favorevole in questo mese di aprile, pu˛ constatare che i lavori per il restauro del tetto, che dovevano apparire evidenti giÓ nello scorso dicembre (quattro mesi fa) secondo quanto asserito sul periodico "Il Comune", sono ben lontani dal loro inizio.

Manca clamorosamente ogni indizio di presenza dei mezzi che consentono l’operare ( impalcature, gru, altro) e certamente l’aver foderato la cancellata con una griglia di plastica arancio suggerisce soltanto desolanti considerazioni..

Circolano le scuse pi¨ varie e come al solito non vi sono responsabilitÓ.

Ognuno dice di aver fatto e di fare tutto quanto dovuto.

Il risultato Ŕ alla vista di tutti.

Compare soltanto malinconicamente il cartello che annuncia i lavori (prodotto inizialmente con farcitura di errori ortografici, come da documentazione fotografica sul sito internet di Astrea www. astrea.it e poi sostituito).

FinirÓ tutto come per i lavori della palestra della scuola Galileo Ferraris ?

Almeno lý c’era la vista di una gru con cui consolarsi.

I responsabili del Comune tacciono. Ormai hanno incassato il plauso per un "faremo" conclamato.

La velocitÓ di marcia delle scartoffie non Ŕ incrementabile: i tempi in fondo sono noti.

Tutti ricordano che la palestra della scuola Fratelli Di Dio fu iniziata prima dei lavori per la costruzione del Tunnel sotto la Manica e la sua agibilitÓ fu conseguita ben dopo l’inizio dei viaggi regolari in tale Tunnel.

Abbiamo ancora speranze ?

Grazie per l’attenzione e distinti saluti.

A S T R E A

  torna alla home page di ASTREA